Potatura limone: come si fa

0
potatura limone

Molti hanno in casa un piccolo alberello di limone per avere una pianta dal sapore mediterraneo molto profumata. Non è però di facilissima coltivazione poiché, soprattutto se lontano dal mare, può soffrire le temperature rigide. Una delle tante operazioni periodiche che sono richieste è la potatura limone. Di seguito, è possibile scoprire come si fa e come procedere nel modo corretto per assicurarsi una pianta rigogliosa e sana.

Quando eseguire la potatura del limone

Quando si ha un agrume in vaso, che può essere un limone, un arancio o altro ancora, bisogna occuparsi anche della potatura per ottenere un buon raccolto. La chioma del limone è fitta, ramificata e folta che gli a assumere un bell’aspetto ma può inficiare la produzione di frutti. La potatura limone diventa quindi indispensabile ma facendo sempre molta attenzione a diversi aspetti, iniziando dal periodo. Non è possibile potare in qualunque periodo dell’anno, ma il periodo migliore è febbraio per chi abita in una zona dal clima temperatura dove la primavera arriva presto. Più si abita dove il clima è rigido e le temperatura calde tardano ad arrivare, più si va verso marzo, anche inizio aprile. Dipende dall’andamento del clima poiché bisogna fare attenzione al rischio di gelate. In alterativa, si può potare a settembre se il clima è mite.

È fondamentale evitare periodi in cui è freddo perché la corteccia è più dura, impiega di più a rimarginarsi e ciò espone il limone maggiori pericoli. Anche il periodo della fioritura va evitato.

Come fare la potatura limone

Si parte dai rami vecchi e legnosi affinché si stimoli la produzione di nuovi getti giovani che più facilmente producono nuovi frutti. Si recidono anche i rami che hanno un andamento eccessivamente verticali. Si interventi anche sui polloni alla base che indeboliscono la pianta, penalizzando la produzione fruttifera.

Ovviamente, si tolgono i rami secchi e danneggiati. La potatura del limone è l’occasione per sfoltire la chioma nella parte centrale affinché sia garantita una buona penetrazione della luce solare e dell’aria verso tutti i rami. Conviene anche cimare i rami più alti per contenere le dimensioni del limone ed evitare che si sviluppi eccessivamente in altezza. Meglio favorire lo sviluppo dei rami più bassi piuttosto che quelli centrali per stimolare la produzione di rami orizzontali piuttosto che verticali.

Altri consigli per la potatura

Per eseguire la potatura del limone, è necessaria avere delle cesoie ben pulite con alcool o soluzione disinfettante. Il taglio deve esser obliquo perché aiuta a favorire lo sgrondo dell’acqua. Quando si parla di come potare un limone o un altro tipo di agrume, è fondamentale fare un taglio netto perciò i rami sfilacciati possono portare allo sviluppo di malattie.

CONDIVIDI