Piante tropicali: le migliori da tenere in appartamento

0

Esotiche, bellissime, eccentriche, misteriose e sicuramente affascinanti: le piante tropicali danno un tocco di personalità e stile in ogni casa, e si adattano perfettamente a diversi contesti abitativi. Acquistare delle piante tropicali da appartamento è facile se si conoscono le loro esigenze, ed è possibile farlo anche online grazie alla descrizione accurata di altezza, tipologia di fogliame e indicazioni sulla cura generale. Ma quali sono le più belle da mettere in mostra? E quelle più semplici da gestire? Vediamo insieme un elenco di piante tropicali perfette per gli interni.

Piante tropicali in casa: le condizioni climatiche

Prima di iniziare una panoramica esaustiva delle piante tropicali più adatte per un appartamento, è bene sapere che queste meraviglie verdi adorano temperature comprese fra i 18° e i 22° ma, soprattutto, una buona umidità. Se il proprio appartamento ha un’aria particolarmente secca, prima di acquistare una pianta si può valutare un piccolo investimento in un umidificatore da tenere vicino alle sue foglie, oppure prendere l’abitudine di utilizzare uno spruzzino pieno d’acqua (meglio se decalcificata per non creare aloni e macchie sulle foglie) per nebulizzarla ogni tanto.

Sanseveria

La Sanseveria, cosiddetta “pianta del serpente” (conosciuta anche in maniera meno elegante come “lingua di suocera”), è una pianta succulenta che però si adatta meravigliosamente anche in appartamento e in condizioni di luce poco favorevoli. Se ci si dimentica di annaffiarla, niente paura: può sopravvivere benissimo anche con qualche dimenticanza, e va annaffiata solo quando il terriccio risulta completamente secco.

Orchidea

Non tutti lo sanno, ma l’orchidea è la pianta tropicale per eccellenza, con i suoi fiori che sembrano usciti da una favola per la forma e i colori. È però una pianta particolarmente delicata, che ama temperature non superiori ai 20° e che adorano essere vaporizzate spesso. Per loro solo luce soffusa e niente sole diretto, che potrebbe causare la bruciatura delle foglie.

Tillandsia

In assoluto la più originale di tutte, la Tillandsia è l’unica pianta tropicale che può vivere benissimo anche senza essere messa nella terra, e quindi senza nessun vaso. Si può inserire in contesti di design ricercati come cornici, contenitori in vetro e anche nei moderni supporti in fil di ferro. Assorbe l’umidità dall’atmosfera e ovviamente ama essere nebulizzata a dovere.

Strelitzia Reginae

Fra le piante tropicali, la Strelitzia Reginae è quella che fornisce maggior soddisfazione: la sua forte crescita la fa diventare imponente e meravigliosa, ed è caratterizzata da una fioritura di fiori giallo arancio con petali viola e azzurri. Arriva a essere alta anche oltre il metro, si adatta a contesti in cui c’è molta luce, e ama essere innaffiata molto.

Monstera Deliciosa

La Monstera Deliciosa è la pianta “instagrammabile” più desiderata dagli interior designer. Bellissima per natura, con foglie giganti e lucide piene di buchetti, arriva ad essere altra oltre il metro e si espande molto anche in larghezza. Si adatta a poca acqua, poca luce e persino al caldo secco e alle alte temperature. Se c’è una pianta perfetta anche per chi è alle prime armi, quella è proprio la Monstera.

CONDIVIDI