Cesoie: quali scegliere e usare per il giardinaggio

0
Cesoie

Tra gli essenziali per il giardinaggio di cui abbiamo già parlato in questo articolo, è necessario avere le cesoie. Un buon paio di cesoie che si usano per moltissimi lavori di giardinaggio. Vediamo allora come scegliere le cesoie e anche come si usano, sebben potrebbe sembrare banale.

Quali cesoie scegliere: 3 tipi diversi

Ci sono diversi tipi tra cui trovare quelle che ti servono per i lavori in giardino. Quelle con lame dritte sono perfette quando il legno è verde, secco o per gli arbusti di dimensioni ridotte. Si pratica un taglio netto e pulito evitando di rovinare la fibra vegetale. Le cesoie a taglio dritto, seppur si chiamano così, presentano una coppia di lame ricurve. Sono le più diffuse e le più usate in genere.

Quelle a incudine si usano per potare del legno morto e molto duro. Hanno lame taglienti e sottili. Quella più grande ha un incavo che supporta l’altra lama. Sono meno usate perché sulle piante vive, rischiando di rovinare e sfilacciare la fibra.

Infine, ci sono le cesoie a batteria, le più performanti sul mercato. Sono in grado di operare su rami fino a circa 4 – 5 cm. Per poterlo fare, hanno anche un’apertura più ampia. Sono dotate di una batteria per lavorare senza doverle chiudere. Si usano per lavori continuativi in maniera da non sforzare il polso.

Altri dettagli importanti

Non tutti hanno notato che spesso hanno dei colori vivaci e la scelta no è fatta a caso. Hanno il manico color rosso o arancione per risaltare in mezzo al verde. Dovessero cadere, si individuano subito. cesoie dal colore nero o verde sarebbero quindi da evitare per questo motivo.

Sono invece differenti i tagliarami sebben molti le chiamino ugualmente cesoie. Hanno lame e impugnature più lunghe, si possono usare per regolare l’altezza delle siepi oppure per tagliere i rami di arbusti, seppur no troppo grandi. Se bisogna procedere con la potatura di un albero da frutto di grandi dimensioni meglio usare una moto sega.

Come usare le cesoie

Alcuni pensano che le cesoie possano esser usate senza precauzioni ma in realtà non è affatto così. Ogni volta che si vuole potare una pianta, recidere un fiore o prelevare una parte per fare una talea, andrebbero igienizzate. Il motivo è dovuto al fatto che le cesoie tagliano la pianta provocandole una ferita. Potrebbe sembrare cosa da poco, ma la parte esposta della pianta potrebbe essere colpita da parassiti e dal freddo. Basta prendere un panno imbevuto di alcol per pulire le lame dalle cesoie prima di usarle e si prevengono un sacco di danni.

CONDIVIDI