Concimare piante appartamento: come si fa

0
Concimare piante appartamento

Alcune persone si lamentano perché non riescono ad ottenere delle belle piante fiorite in appartamento come vorrebbero. Spesso il problema è dovuto a cattiva esposizione alla luce, annaffiature troppo frequenti ma anche a una mancata concimazione. Concimare le piante d’appartamento è essenziale per fornire loro i giusti nutrienti come azoto N, potassio K, fosforo P, micronutrienti vari e sali minerali come magnesio, borio, ferro, calcio. Il terreno all’interno del vaso è molto diverso da quello in natura: dentro a un vaso le radici ben presto risucchiano dalla terra tutte le sostanze nutritive e non possono andare oltre alla ricerca di quello che serve alla pianta per crescere. Il terreno andrebbe quindi cambiato ogni tot anni in base al tipo di pianta ma soprattutto concimato. Ci sono diverse soluzioni che si possono adottare per concimare le piante appartamento, come spiegato di seguito in questa breve guida per tutti gli appassionati.

Concime liquido

Di solito, per le piante d’appartamento il concime più adatto a quello a veloce rilascio, mentre quello a lento rilascio è più indicato per il campo aperto. Il concime liquido è un ottimo prodotto che però va usato con cautela. Va sempre disciolto nell’acqua con cui si irriga la pianta e non versato direttamente così com’è. di solito, questo è il prodotto più consigliato in assoluto per concimare piante appartamento.

Sulla confezione si trovano le indicazioni in merito alla quantità da diluire per litro d’acqua. Il concime va scelto in base alla pianta poiché specie diverse, vogliono nutrienti diversi. Per esempio, le piante tropicali hanno necessità differenti rispetto alle succulente, agli agrumi o alle piante da fiore perciò bisogna tenerne conto. Va utilizzato ogni 15 giorni durante il periodo vegetativo della pianta, cioè nella bella stagione che va da primavera all’estate.

In grani

È facile trovare in commercio anche il concime in granuli che spesso si usa anche per le piantine dell’orto. È un buon prodotto che può essere adottato anche per concimare piante appartamento. Si tratta di un concime che però non deve essere universale perché non va bene. Per le piante con ricca fioritura, il potassio va bene mentre quelle che hanno fiori blu, come le ortensie, è meglio preferire un prodotto con alto contenuto di alluminio.

Fai da te

Ci sono poi altri sistemi per fornire i giusti nutrienti alle piante da interno. Molte persone sono solite usare quello che hanno in casa per rinforzare un po’ il terreno dei vasi delle piante, come già approfondito in questo breve articolo che dà alcuni spunti interessanti. Fondi del caffè preparato con la moka, foglie del the, bucce di vegetali, gusci d’uovo, cenere: ecco alcuni prodotti che si possono usare per fornire nutrienti alle piante e arbusti in casa senza dover comprare prodotti appositi.

CONDIVIDI