Girasole: il fiore che ama il sole

0
girasole

Il girasole è una pianta molto diffusa poiché è facilissimo vedere i campi con questi grandi fiori gialli un po’ ovunque, dal nord al sud Italia passando per il centro, con la particolare caratteristica di spostare la corolla in base alla posizione del sole. Sebbene spesso si veda coltivato in terrapiena, è possibile crescerlo anche in un vaso a casa come pianta ornamentale. A proposito, il consiglio migliore è di scegliere una pianta che abbia dimensioni più contenute.

Il girasole in generale

Il girasole, nome botanico Helianthus annuus, è una coltura annuale che fa parte della famiglia delle piante composite cioè le asteraceae. È un parente stretto del topinambur, heliantus tuberosus, di cui appunto si consuma la parte della radice tuberosa. Tuttavia, è pari anche di camomilla, lattuga e carciofi.

Questo vegetale e cresce molto in altezza può addirittura arrivare a superare i 2 m. Non si ramifica il fusto eretto porta un singolo grande fiore Sulla sommità. È caratterizzato da petali gialli; Una volta sfioriti, compaiono i semi che possono essere consumati, anche come foraggio per animali, o conservarli per essere piantati l’anno successivo senza dover ricomprare le piantine. Allora conti solo nel momento in cui direzione completamente formato e la corolla secca.

Il girasole è particolarmente famoso per il fatto che segue sempre il sole. Questa caratteristica è nota con il nome di eliotropismo. In Pochi però sono a conoscenza del fatto che sono gli esemplari più giovani seguono il sole mentre quelli fioriti sono rivolti sempre a oriente.

Altra caratteristica molto interessante da conoscere riguarda la capacità del girasole di purificare il terreno preleva tutte le sostanze inquinanti presenti nel sottosuolo. Per questo motivo, conviene sempre seminare dei girasoli terreno prima di mettere a dimora Altre colture.

Clima ideale per il girasole

Il girasole sono vegetali noti per richiedere pochi, anzi pochissime, cure. Sono così tanto diffusi perché riescono a sopravvivere in condizioni di caldo torrido e siccità. Si accontentano delle precipitazioni. Stanno benissimo in piena esposizione solare. Per questo tipo, anche in periodi di siccità non fanno morire le piante di girasole. Il nemico principale del fiore è l’eccessiva umidità. Infatti, i ristagni idrici provocano marciume dell’impianto radicale.

Il terreno adatto

Il girasole ha bisogno di terreno ben drenato per essere coltivato con successo. L’ideale sarebbe un suolo ricco di sostanza organica perciò prima della semina potrebbe essere utile provvedere con del concime lavorando il terreno in profondità.

Per quanto riguarda la coltivazione in vaso, benissimo utilizzare del terriccio universale, ma meglio sistemate sul fondo dell’argilla espansa per drenare nel caso in cui si esageri con l’innaffiatura. Come detto già anticipo, l’ideale per la coltivazione in vaso è una la varietà nana che non supera i 30 cm di altezza e quindi più indicata per il balcone o il terrazzo.

CONDIVIDI