Cocciniglia cotonosa: riconoscerla ed eliminarla con i rimedi naturali

0
Cocciniglia-cotonosa

La cocciniglia cotonosa è un parassita che appartiene alla stessa famiglia della cocciniglia comune, ma che si differenzia da quest’ultima perchè tende ad attaccare con maggiore aggressività le piante legnose e in modo particolare gli agrumi. La cocciniglia cotonosa risulta molto dannosa per le piante perchè si nutre della loro linfa vitale succhiandola dalle foglie e, come gli afidi, produce la melata. Questa sostanza zuccherina attira altri insetti ed espone la pianta al rischio di sviluppare la fumaggine, una malattia fungina alquanto dannosa.

Afidi: come riconoscerli ed eliminarli con rimedi naturali

E’ dunque importante imparare a riconoscere questo parassita, in modo da poter adottare dei rimedi naturali per eliminarlo e salvare le nostre coltivazioni prima che sia troppo tardi.

Cocciniglia cotonosa: come riconoscerla

La cocciniglia cotonosa (nome scientifico Icerya purchasi) si presenta come un insetto dal corpo molto piccolo: generalmente le sue dimensioni non superano i 5 millimetri. Le femmine hanno una forma ovale ed il corpo ricoperto da una patina bianca di cerata, che le fa assomigliare appunto a dei piccoli batuffoli di cotone. I maschi sono molto meno diffusi, perchè inutili ai fini riproduttivi, hanno un colore arancio-giallo e talvolta sono dotati di ali.

Riconoscere la cocciniglia cotonosa è piuttosto semplice, perchè basta un’osservazione diretta della pianta ma bisogna prestare attenzione. Come gli afidi infatti, anche questi parassiti si annidano spesso sulla superficie inferiore delle foglie e sono in alcuni casi più difficili da vedere. Ad infestazione avanzata, però, anche la pianta presenta dei segni tipici perchè appare ricoperta da un sottile strato bianco, da non confondere però con l’oidio che è una malattia differente.

Oidio: i rimedi più efficaci contro il mal bianco

E’ importante ricordare che anche in assenza di maschi, le cocciniglie cotonose sono in grado di riprodursi autonomamente e dunque non vanno mai sottovalutate.

Lotta biologica: il rimedio più efficace

Nel caso della cocciniglia cotonosa, i rimedi naturali classici come il macerato di aglio e il sapone di marsiglia si rivelano spesso poco efficaci. Fortunatamente però la lotta biologica si è dimostrata risolutiva per eliminare e prevenire gli attacchi da parte di questi insetti. Sono infatti sufficienti 4 esemplari di Rodolia cardinalis (una specie di coccinella proveniente dall’Australia ma ormai naturalizzata anche nel nostro Paese) per salvare l’intera pianta. Questo insetto divora le cocciniglie cotonose e ne previene una successiva infestazione, dunque si rivela utilissimo nella lotta contro tali parassiti.

I rimedi chimici contro le cocciniglie cotonose

Per quanto riguarda i rimedi chimici, questi sono sempre meno utilizzati proprio perchè la lotta bilogica è ormai diventata lo strumento principale per la disinfestazione delle piante dalle cocciniglie. In commercio tuttavia si trovano con semplicità diverse soluzioni appositamente pensate per eliminare tali parassiti, anche se parliamo di prodotti che devono essere utilizzati con una certa attenzione.

Le cocciniglie cotonose infatti, come abbiamo visto attaccano prevalentemente le piante di agrumi ed impiegare degli insetticidi chimici potrebbe risultare rischioso per l’intero raccolto. Meglio dunque provare prima di tutto con la lotta biologica, che è efficace, sicura e decisamente meno impattante anche sull’ambiente.

CONDIVIDI